Parliamo di coaching...

Di cosa si tratta

Il coaching è un'alleanza tra due persone, una delle due, attraverso degli stimoli, porta l'altro a massimizzare il suo potenziale personale e professionale. Il coach vede il cliente come un essere dalle grandi potenzialità, e lavora sulle sue risorse esperenziali, sulla sua creatività e su tutta la sua persona. In relazione a questa premessa, le responsabilità del coach sono:

  • Ricercare, chiarire e allinearsi con gli obiettivi che il cliente vuol raggiungere.
  • Incoraggiare il cliente nella scoperta del suo potenziale.
  • Spingere il cliente a generare soluzioni e strategie.
  • Mantenere il cliente responsabile e comprensivo.
Questo processo aiuta il cliente ad accrescere la propria prospettiva sul lavoro e nella vita, aumentando la sua capacità di successo sbloccando il suo potenziale.

Per determinare se potreste beneficiare del coaching, riflettete su ciò che vi aspettate di realizzare con il coaching. Quando si ha un'idea abbastanza chiara del risultato desiderato, una partnership di coaching può essere uno strumento utile per lo sviluppo di una strategia su come raggiungere questo risultato con maggiore facilità. Infine, chiedetevi se site pronti a dedicare il tempo e l'energia per fare cambiamenti reali. Se la risposta è sì, allora il coaching può essere un modo utile per crescere e svilupparsi.

Che differenza c'è tra coaching e...

Il coaching professionale si concentra sulla definizione degli obiettivi, la creazione di risultati e nel gestire il cambiamento personale. A volte è utile capire il coaching distinguendolo dalle altre professioni di supporto personale.

Terapia: la terapia riguarda la guarigione dal dolore, da disfunzioni e conflitti all'interno di un individuo o nelle sue relazioni. Spesso, l'attenzione si concentra sul risolvere le difficoltà derivanti dal passato che ostacolano il funzionamento emotivo di una persona nel presente, migliorando il funzionamento psicologico generale, e vivendo il presente in modo più emotivamente sano. Il coaching, d'altra parte, sostiene la crescita personale e professionale basati sul cambiamento, nel perseguimento di risultati specifici. Questi risultati sono legati al successo personale o professionale. Il coaching è focalizzato sul futuro. Sentimenti positivi possono essere un risultato naturale del coaching, l'obiettivo primario, però, è la creazione di strategie attuabili per raggiungere gli obiettivi specifici di lavoro o vita personale. L'enfasi in una relazione di coaching è data all'azione ed alla responsabilità personale.

Consulenza: Gli individui si avvalgono di consulenti per la loro competenza. Mentre gli approcci di consulenza variano ampiamente, il compito del consulente è quello di diagnosticare i problemi e prescrivere e, a volte, implementare le soluzioni. Con il coaching, il presupposto è che gli individui sono in grado di generare le proprie soluzioni e realizzarle.

Formazione: I programmi di formazione sono basati su obiettivi definiti dal trainer o istruttore. Invece, nel processo di coaching sono stabiliti dalla persona che vuole accrescere le proprie potenzialità, con indicazioni fornite dal coach. Inoltre, la formazione assume anche un percorso di apprendimento lineare che coincide con un piano di studi. Il coaching è meno lineare, esso non ha un progetto formativo prestabilito.

I miei ambiti di coaching

Per chi studia

Il fatto che in Italia un immatricolato su cinque non conferma l’iscrizione all’anno successivo, evidenzia la gravità della situazione. I numerosi casi di abbandono degli studi universitari pongono l’Italia nei posti più bassi delle classifiche europee sul numero di laureati in rapporto alla popolazione: solo il 22,3% dei giovani tra i 25 e i 34 anni porta a compimento gli studi accademici, contro il 35% del resto d’Europa (Fonte: MIUR - Ufficio di Statistica; elaborazione su dati MIUR - Ufficio di Statistica, Marzo 2015).

La causa degli abbandoni è dovuta in gran parte alle motivazioni che determinano la volontà di studiare. Serve una forte autostima per gestire le frustrazioni che si vivono durante la carriera scolastica. L'attività di coach in quest'ambito ha la finalità di sviluppare un confronto riguardo le scelte che si effettuano durante gli studi al fine di ottimizzarle, ed a tenere alta l'autostima e la carica motivazionale dello studente.

Per la professione

Il lavoro professionale richiede grandi responsabilità per le scelte che si è chiamati ad effettuare. Le decisioni da prendere devono essere il frutto di riflessioni oggettive che non siano influenzate da considerazioni legate agli stati emotivi momentanei. Inoltre, una professione che richiede un grande impegno genera stress che bisogna gestire, soprattutto per i risvolti che ha sul piano fisico.

L'ambito di applicazione riguarda:

  • Sviluppare la propria leadership.
  • Accrescere la propria performance.
  • Agevolare l'assunzione di nuove responsabilità nell'ambito di un cambiamento di ruolo, di funzione o d'azienda.
  • Migliorare la capacità di costituire, motivare o gestire un team.
  • Migliorare la gestione del tempo.
  • Migliorare i rapporti interpersonali.